Veneto Strade S.p.A.
Pubblica amministrazione

APP. 26/2019 – Gara comunitaria a procedura aperta per l’affidamento della progettazione definitiva della nuova strada regionale S.R. 10 “Padana Inferiore" tra Carceri (PD) e Legnago (VR); della progettazione esecutiva di stralcio funzionale e dei servizi tecnici accessori. CUP D81B07000390002 CIG 7992689F9A

Soggetto aggiudicatore: Veneto Strade SPA
Oggetto: APP. 26/2019 – Gara comunitaria a procedura aperta per l’affidamento della progettazione definitiva della nuova strada regionale S.R. 10 “Padana Inferiore" tra Carceri (PD) e Legnago (VR); della progettazione esecutiva di stralcio funzionale e dei servizi tecnici accessori. CUP D81B07000390002 CIG 7992689F9A
Tipologia di gara: Procedura Aperta
Criterio di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa
Modalità di espletamento della gara: Telematica
Importo complessivo a base d'asta: € 3.152.000,00
Importo, al netto di oneri di sicurezza da interferenze e iva, soggetto a ribasso: € 3.152.000,00
CIG: 7992689F9A
CUP: D81B07000390002
Stato: Aggiudicata
Centro di costo: Gare/Appalti
Aggiudicatario : RTI Costituendo - Capofila: Pro Iter Progetto Infrastrutture Territorio S.r.l.
Data aggiudicazione: 11 maggio 2020 0:00:00
Importo aggiudicazione: € 2.170.782,40
Data pubblicazione: 09 settembre 2019 19:00:00
Termine ultimo per la presentazione di quesiti: 21 ottobre 2019 18:00:00
Data scadenza: 30 ottobre 2019 12:00:00
Documentazione gara:
Documentazione amministrativa richiesta:
  • ALL. 1 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE
  • Documento di identità, procura etc.
  • ALL. 2 DGUE
  • ALL. 3 DICHIARAZIONI INTEGRATIVE DGUE
  • ALL. 4 DICHIARAZIONI INTEGRATIVE DM 263/2016 REVISIONATO
  • ALL. 5 DICHIARAZIONE ANTIMAFIA
  • ALL. 6 DICHIARAZIONE PATTO DI INTEGRITA'
  • PASSOE
  • CONTRIBUTO ANAC
  • Eventuali documenti integrativi

Pubblicazioni ai sensi dell'art. 29 D.lgs. 50/2016

Nome Data pubblicazione Categoria
CONVOCAZIONE SEDUTA PUBBLICA 23/01/2020 16:54 Altri Documenti
PROPOSTA AGGIUDICAZIONE 12/03/2020 12:17 Atti di aggiudicazione
APPROVAZIONE PROPOSTA DI AGGIUDICAZIONE 07/08/2020 09:54 Atti di aggiudicazione
ESITO DI GARA 07/08/2020 09:55 Atti di aggiudicazione
CV_POLO 06/11/2019 09:41 Curriculum commissari
DETERMINA CONTRARRE 06/11/2019 09:40 Determina a contrarre
NOMINA COMMISSIONE 06/11/2019 09:41 Determina di nomina della commissione di gara
VERBALE SEDUTA PUBBLICA N. 1 DEL 05/11/2020 19/11/2019 10:20 Verbali
VERBALE SEDUTA PUBBLICA N. 2 DEL 27/01/2020 27/01/2020 14:34 Verbali
verbale 3 seduta pubblica 11/02/2020 15:28 Verbali

Risposte alle domande più frequenti (FAQs)

FAQ n. 1

Domanda:

QUESITO 1 In riferimento alla documentazione di Offerta tecnica richiesta per il criterio di valutazione A si chiede di confermare se: • i n.3 servizi svolti da presentare sono relativi a progettazioni definitive ed esecutive o anche a progettazioni di livello preliminare • il numero di pagine a disposizione pari a 3A3 (scheda sintetica) +5A4 (relazione)+5A4 (allegati) è da intendersi per ciascun servizio

Risposta:

Il concorrente può presentare qualunque servizio ritenuto significativo della propria capacità. La commissione di gara deciderà il grado di affinità/pertinenza/omogeneità ecc… il numero di pagine a disposizione pari a 3A3 (scheda sintetica) +5A4 (relazione)+5A4 (allegati) è da intendersi per ciascun servizio.

FAQ n. 2

Domanda:

QUESITO 2 In riferimento alla documentazione di Offerta tecnica richiesta per il criterio di valutazione B si chiedono i seguenti chiarimenti: • i contenuti previsti per i sub-criteri B.1 e B.2 e richiamati a pag. 30 del Disciplinare, quali ad esempio: il cronoprogramma, l’elenco elaborati da produrre, l’organigramma e i curricula vitae del personale impiegato, ecc., possono essere riportati nelle 10 pagine A4 allegate alla relazione o in alternativa possano eccedere tale limite; • se è ammessa la sostituzione di 2 pagine A4 con 1 pagina A3 • a pag. 33 del Disciplinare si legge che i punteggi tabellari vengono “assegnati automaticamente e in valore assoluto sulla base della presenza o assenza nell’offerta dell’elemento richiesto”; si chiede di precisare per i sub-criteri B.1.2 e B.1.3 quali siano gli elementi che decretano il soddisfacimento del criterio di valutazione

Risposta:

Il disciplinare spiega quanto segue: La relazione descrittiva deve essere composta da massimo n. 15 cartelle in formato A4. Alla relazione possono essere allegate fotografie e/o altra documentazione per un massimo di 10 fogli in formato A4. Non sono computati nel numero delle cartelle le copertine e gli eventuali sommari. Per “cartelle” si intendono “facciate”. I contenuti descrittivi dei criteri B1 e B2 sono contenuti nelle 15 cartelle. Nelle 10 fogli integrative può essere inserito materiale di Spiegazione/illustrazione di quanto già spiegato nelle 15 cartelle di cui sopra. se è ammessa la sostituzione di 2 pagine A4 con 1 pagina A3 = si il punteggio tabellare per i sub-criteri B.1.2 e B.1.3 viene assegnato in base alla presenza o assenza nella relazione delle caratteristiche metodologiche dell’offerta, della trattazione della tematica.

FAQ n. 3

Domanda:

QUESITO 3 In merito ai tempi di esecuzione del servizio in affidamento, riportati a pag. 7 del Disciplinare, si chiede di chiarire se il tempo per la redazione del Progetto preliminare delle opere stradali in Comune di Este (PD) sia da considerarsi compreso nei 180 giorni naturali e consecutivi concessi per la redazione del progetto definitivo.

Risposta:

Si conferma

FAQ n. 4

Domanda:

QUESITO 4 Nella “Relazione di Inquadramento” a base gara si legge che “Con l’affidamento della progettazione, sarà richiesto all’affidatario di eseguire un approfondimento, a livello preliminare, di alcune situazioni che richiedono un’ulteriore fase di verifica, come indicato nelle apposite “Schede di approfondimento”, in accordo con le richieste degli enti territoriali che la Regione ha accolto in sede istruttoria”; si chiede di precisare se tali approfondimenti siano da considerarsi precedenti alla redazione del progetto definitivo e, se sì, di chiarire i tempi e il relativo compenso della prestazione.

Risposta:

Gli approfondimenti precedono la progettazione definitiva e non sono previsti compensi aggiuntivi rispetto a quelli esposti.

FAQ n. 5

Domanda:

- In riferimento al capitolo 15.3.3 Dichiarazione "Stato di famiglia per Antimafia" si chiede se il legale rappresentante può dichiarare a nome dei soggetti interessati. - In riferimento al paragrafo 15.3.5 "Passoe" si chiede se è sufficiente inserire il passoe del raggruppamento, a cura della mandataria, o se bisogna inserire la componente passoe di ciascun membro dell'RT. grazie

Risposta:

Si conferma, in merito alla Dichiarazione "Stato di famiglia per Antimafia", che il legale rappresentante può dichiarare a nome dei soggetti interessati. In riferimento al paragrafo 15.3.5 "Passoe" si chiarisce che è sufficiente inserire il passoe del raggruppamento, a cura della mandataria. In tale documento compaiono comunque le imprese mandati o ausiliarie.

FAQ n. 6

Domanda:

Trasmettiamo di seguito i seguenti quesiti: Quesito 1 Con riferimento al Disciplinare di Gara, punto 16 a) - professionalità e adeguatezza dell’offerta - pag. 30 del disciplinare di gara, si chiede di confermare l’interpretazione secondo la quale sarà necessario presentare, per ciascun servizio, una scheda sintetica in formato A3 (non almeno una scheda sintetica formato A3), accompagnata da una relazione descrittiva di 5 pagine in formato A4, a cui potranno essere allegate fotografie e/o altra documentazione per un massimo di ulteriori 5 pagine in formato A4. Quesito 2 Con riferimento al Disciplinare di Gara, punto 16 contenuto della busta B – OFFERTA TECNICA – pag. 30 del disciplinare di gara, si chiede di confermare la possibilità di utilizzare per le relazioni e i relativi allegati anche il formato A3 nel rispetto dell’equivalenza 01 facciate A3=02 facciate A4. Quesito 3 Con riferimento al Disciplinare di Gara, punto 16 b) – caratteristiche metodologiche dell’offerta – pag. 30 del disciplinare di gara, si chiede di chiarire se sia possibile allegare alla relazione metodologica i cv dei professionisti componenti il gruppo di lavoro e che tali CV allegati non vadano conteggiati nel limite di facciate imposto alla relazione metodologica dal disciplinare di gara (15 pagine). Quesito 4 Con riferimento al Disciplinare di Gara, punto 18.1 – Tabella dei criteri discrezionali (D) e tabellari (T) di valutazione dell’offerta tecnica - pag. 32 del disciplinare di gara, si chiede se possibile indicare la scala di valori oggettivi sulla base della quale saranno attribuiti i punteggi Tabellari (T) di cui ai sotto-criteri B.1.2 e B.1.3. Quesito 5 Con riferimento alla DETERMINAZIONE DEI CORRISPETIVI pag.10 della RELAZIONE DEI CORRISPETTIVI PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA (cod. doc. 5.2), si chiede di confermare se l’aggiornamento dello Studio di Impatto Ambientale (già redatto con il Progetto Preliminare) sia compreso nel servizio di progettazione definitiva di cui al presente appalto

Risposta:

1. Per ciascun servizio deve essere fornita almeno una scheda sintetica numerata formato A3, formata al massimo da tre fogli (facciate) formato A3 a. Ciascuna scheda dovrà essere accompagnata da una relazione descrittiva di numero massimo di numero 5 cartelle ( facciate) in formato A4. 2. Si conferma l’equivalenza 02 facciate A4 = 01 facciata A3 3. I curriculum vitae possono essere inseriti nelle 10 facciate aggiuntive alla relazione costituita da un max. di 15 facciate. 4. il punteggio tabellare per i sub-criteri B.1.2 e B.1.3 viene assegnato in base alla presenza o assenza nella relazione delle caratteristiche metodologiche dell’offerta, della trattazione della tematica. 5. L’aggiornamento dello studio di impatto ambientale è compreso nel servizio di progettazione definitiva ( si veda la voce QbII 24 del calcolo delle competenze.

FAQ n. 7

Domanda:

Con riferimento alle Dichiarazioni integrative rese dai soggetti di cui al DM 263/2016 – Allegato 4 di cui all’articolo 15.3.2 del disciplinare di gara, in caso di partecipazione di concorrente plurisoggettivo (RTI), si chiede di confermare che tali dichiarazioni siano da intendere quali dichiarazioni a firma singola di ogni società costituente il concorrente plurisoggettivo. Con riferimento alle stesse Dichiarazioni integrative rese dai soggetti di cui al DM 263/2016 – Allegato 4 di cui all’articolo 15.3.2 del disciplinare di gara si segnala quanto segue: - Le dichiarazioni di cui ai punti a, b, c, d, e, f, g, h, i dell’articolo 15.3.2 del disciplinare di gara non sono menzionate all’interno dell’Allegato 4 messo a disposizione dalla Stazione Appaltante; - Le dichiarazioni di cui ai punti 11, 12, 13 e 14 dell’articolo 15.3.2 del disciplinare di gara vengono presentate in modo confuso e fuorviante all’interno dell’Allegato 4 (punti 11,12, 13 e 14), consistendo oltretutto in una ripetizione delle dichiarazioni in merito al possesso dei requisiti già rilasciate all’interno del DGUE; - Le dichiarazioni di cui al punto 2 dell’Allegato 4, con specifico riferimento a quelle dedicate alla composizione dei concorrenti plurisoggettivi e alla ripartizione di quote di partecipazione e quote di esecuzione (pagine 2-3-4 dell’Allegato 4) non sono richieste dall’art. 15.3.2 del disciplinare di gara e sembrano riconducibili alla dichiarazione di impegno in caso di partecipazione di concorrenti plurisoggettivi, come peraltro richiesto dall’articolo 15.3.8 (Documentazione e dichiarazioni ulteriori per i soggetti associati) del disciplinare di gara. Per quanto sopra richiamato, si chiede alla Stazione Appaltante di mettere a disposizione un format di Dichiarazioni integrative rese dai soggetti di cui al DM 263/2016 – Allegato 4 in cui non siano presenti le discrepanze sopra descritte e nel dettaglio che preveda: - Inserimento delle dichiarazioni di cui ai punti a, b, c, d, e, f, g, h, i dell’articolo 15.3.2 del disciplinare di gara; - Modifica delle dichiarazioni di cui ai punti 11, 12, 13 e 14 dell’Allegato 4 in dichiarazioni generiche sul possesso dei requisiti che vengono dettagliati all’interno del DGUE; - Eliminazione delle dichiarazioni di cui al punto 2 dell’Allegato 4, con specifico riferimento a quelle dedicate alla composizione dei concorrenti plurisoggettivi e alla ripartizione di quote di partecipazione e quote di esecuzione (pagine 2-3-4 dell’Allegato 4). In alternativa si chiede di confermare che i concorrenti potranno liberamente modificare il format dell’Allegato 4 messo a disposizione dalla Stazione Appaltante nel rispetto di quanto richiesto dall’art. 15.3.2 del disciplinare di gara.

Risposta:

in merito alle incongruenze segnalate con riferimento allegato 4 si comunica che è in corso una revisione del modulo. Si precisa che l’utilizzo dei modelli non è obbligatorio. La predeterminazione dei contenuti delle dichiarazioni non esime il partecipante dalla responsabilità di quanto dichiarato; inoltre il concorrente è tenuto alla verifica della corrispondenza del modello alle prescrizioni del bando e del disciplinare di gara. Si chiede, in termini collaborativi, che le dichiarazioni qualora presenti sia nel DGUE che nelle schede di partecipazione siano comunque rese, in tutti i documenti al fine di avere un quadro informativo completo.

FAQ n. 8

Domanda:

Buonasera, con la presente si chiede gentilmente se sia possibile subappaltare i servizi di Archeologia relativamente alla gara in oggetto.

Risposta:

E' possibile subappaltare i servizi di archeologia. In proposito vale l'art. 40 del capitolato speciale d'appalto

FAQ n. 9

Domanda:

si chiede che siano messi a disposizione dall'ente i file in formato editabile degli elaborati attualmente disponibili solo in formato pdf non modificabile. Si fa presente infatti che le richieste fatte in termini di valutazione dell'offerta tecnica di gara, richiedono uno studio del progetto che può essere svolto in maniera adeguata soltanto disponendo degli elaborati in formato editabile

Risposta:

I file editabili sono pubblicati. Si fa rinvio alla documentazione di gara

FAQ n. 10

Domanda:

Spett.le Stazione Appaltante, in merito al caricamento a portale dell’offerta tecnica, si chiede gentilmente se è possibile aumentare la dimensione massima dei file da inserire (fissata per 15 MB), oppure di aggiungere altri spazi per suddividere la documentazione; infatti, la quantità e qualità degli elementi fotografici da allegare aumenta notevolmente il peso dei documenti, e impedisce il caricamento di un’offerta adeguata.

Risposta:

E' possibile, fermo restando le prescrizioni del bando e disciplinare di gara, caricare documentazione multipla.

FAQ n. 11

Domanda:

Buongiorno, con la presente siamo gentilmente a chiedere indicazioni sulle tempistiche in merito alla pubblicazione del Modello 4 – “Dichiarazioni integrative DM 263/2016”, revisionato. Si rimane in attesa di riscontro

Risposta:

Si comunica che è possibile scaricare il Modello Allegato 4 revisionato dal Portale. Il predetto Allegato sostituisce a tutti gli effetti il precedente senza richiedere ulteriori elementi rispetto a quanto già previsto negli atti gara.

S precisa che le dichiarazioni relative all'art. 80 del DLgs 50/2016 ss.mm.ii., di cui al punto 15.3.2 del Disciplinare di Gara sono rese con il modello Allegato 3.